logo
header

La Compagnia Digitale

Imprese solide ma la crisi si fa sentire. Questo è il quadro attuale del mercato assicurativo.

La redditività infatti risulta in calo e il risultato di esercizio del settore lo scorso anno è stato negativo. Le incertezze economico-finanziarie internazionali ed europee, rappresentate da bassi tassi di interessi e da nuovi fenomeni speculativi, nonché la crisi di Paesi a noi vicini, portano a richiamare le imprese nel proseguire con prudenza e lungimiranza nelle strategie di investimento. Questo è il "leitmotiv" che deve caratterizzare il mercato assicurativo. La riduzione dei costi, priorità strategica delle Compagnie, si traduce in efficienza operativa, expense ratio mirata, sinergie sui costi, semplificazione organizzativa.

La declinazione di queste nuove strategie nello specifico dell'area IT si sta traducendo nella definizione di un nuovo paradigma, quello della "Compagnia Digitale" che rappresenta il connubio sostanziale di tre fenomeni:

  • esigenza di mercato;
  • sviluppo dei nuovi trend di business;
  • controllo dei rischi.

Da una parte il mercato assicurativo sta accusando come altri mercati il quadro macro-economico e le grandi difficoltà finanziarie degli ultimi anni con una continua perdita di margine operativo contrastata tramite una riduzione dei costi e quindi da una ricerca della migliore organizzazione interna. Questo approccio consente una vera efficienza industriale e si riflette in un miglioramento/semplificazione organizzativa dei processi più operativi e nell'utilizzo di strumenti tecnologici in grado di elevare il livello di automazione.

Dall'altra emerge una maggiore consapevolezza che le prossime sfide sul mercato le vincerà chi saprà definire una strategia marketing/commerciale e una organizzazione in grado di far convivere i nuovi canali distributivi con quelli tradizionali diversificando l'offerta di prodotto.

Un terzo fenomeno che non si può più considerare marginale consiste nel saper implementare un modello organizzativo e relativi strumenti tecnologici in grado di soddisfare le nuove Compliance per il Risk Management.

La "Compagnia Digitale" come nuovo paradigma, vuol dire trovare la sintesi tecnologica in grado di implementare un modello capace di dare delle risposte e delle soluzioni a tutti questi fenomeni.

Se vogliamo provare a tracciare la "Compagnia Digitale" partiamo dal presupposto che il dato, patrimonio informativo dell'Azienda, ed il processo, devono essere implementati su una piattaforma tecnologica comune per eliminare la ridondanza, le inefficienze e la conseguente entropia.

La complessità della "convergenza applicativa" è uno dei primi argomenti da affrontare per implementare il modello della "Compagnia Digitale", una piattaforma unica in grado di attivare le strategie di mercato in tempi rapidi e di essere il sistema informativo di una Compagnia o di un Gruppo internazionale per il canale tradizionale, per il bancassurance e per il canale diretto.

Un unico Policy Administration System nella logica ERP, nativamente integrato Danni, Vita e Sinistri che permette di avere un pieno controllo end-to-end delle transazioni e dei processi in un modello di Compagnia interconnessa in cui tutti gli utenti sono parte integrante di un unico Sistema-Azienda.

Questo consente l'ottimizzazione delle attività amministrative di portafoglio e di back office, un approccio, multi compagnia, multicanale, multicurrency, multicountry e multilanguage con una ricaduta indiretta positiva, su costi di sviluppo software e sulle priorità di investimento.

Visione "Customer oriented", prodotti/tariffe sul mercato in pochi giorni esasperando il concetto di "Time to Market", possibilità di disegnare processi evoluti tramite l'utilizzo di workflow management, governo/controllo del processo liquidativo integrato con il portafoglio, dashboard per gestire KPI assuntivi, liquidativi e di risk management per la guida delle performance, gestione evoluta della firma digitale, dematerializzazione e gestione elettronica dei documenti, portabilità di processi informativi e dispositivi su strumenti "mobile touch screen" integrati con il sistema applicativo centrale, campagne di marketing multicanali rappresentano solo una prima traccia della "Compagnia Digitale".

Nell'ecosistema della "Compagnia Digitale" un capitolo a parte lo merita il CRM di Agenzia.

Negli ultimi anni gli investimenti sui sistemi assuntivi "on line" e la maggiore complessità gestionale amministrativa in agenzia, hanno fatto aumentare l'esigenza della rete agenziale di uno strumento tecnologico per l'efficienza organizzativa, per la definizione delle strategie di marketing e per elevare il livello di automazione dei processi amministrativi.

In questo contesto il concetto di "Compagnia Digitale" va allargato oltre al Policy Administration System anche al sistema di CRM di agenzia di cui ne fa parte a pieno titolo in quanto integrato anche se con un'identità autonoma sia dal punto di vista architetturale che dal punto di vista funzionale.

La "Compagnia Digitale", infine, rappresenta una vera rivoluzione tecnologica in atto, destinata a coinvolgere tutti i sistemi informatici, processuali e funzionali delle Compagnie, che possiamo definire semplicemente come nuova era dell'Information Technology.

Fonte: RGI