header

Gestito per ogni canale ma con un unico prodotto

I nuovi canali media assieme ai tradizionali modelli di servizio e di relazione con i clienti sono i punti cardine prioritari nella competizione, come ha rilevato il VI World Insurance Report 2013 (WIR 2013), pubblicato da Capgemini ed Efma.

L'interconnessione globale e la diffusione di informazioni e servizi passeranno sempre più dallo scambio di dati in Rete. Crescerà infatti vertiginosamente nei prossimi anni il numero di utenti privati e di aziende che si connettono a Internet in tutti i Paesi del mondo e attraverso una pluralità di dispositivi, in media 2,5 a testa, tra computer, smartphone, tablet e digital tv. A prevederlo è l'annuale ricerca svolta da Cisco, il Visual Networking Index Forecast 2011-2016.

Internet è la strada che veicola i dialoghi tra gli oggetti, tra gli uomini (il social networking), tra gli uomini e le macchine. Gli accessi differenziati alla rete sono resi possibili da nuove piattaforme tecnologiche sempre più differenziate.

Secondo Gartner oggi il 50% delle connessioni a Internet sono generate da differenti dispositivi. Nel 2016, 30 miliardi di dispositivi saranno collegati permanentemente al web, 200 miliardi saltuariamente. Secondo un recente studio del Politecnico di Milano, il fenomeno si è diffuso ed è in crescita anche in Italia.

Nell'industria assicurativa, Gartner prevede che entro il 2014 il canale social diventerà uno dei nuovi canali di vendita; i Social media infatti stanno diventando complementari ai canali tradizionali. Inoltre, Gartner ha anche previsto che entro il 2015 le Compagnie del ramo Danni (P&C), che non offriranno servizi online e mobile, perderanno il 25% della loro market share. Sempre entro il 2015 è previsto che più dell'80% degli agenti delle Compagnie americane del ramo Vita utilizzeranno tablet o smart phone per le vendite di prodotti assicurativi.

Le Compagnie assicurative hanno compreso l'importanza di questi canali e, come rilevato dal WIR 2013, oltre il 50% considera il Mobile e i Social Media come una priorità dei prossimi due anni.

Grazie a queste nuove tecnologie multicanali, il consumatore può decidere di acquistare un prodotto assicurativo tramite il canale Internet o con il proprio cellulare; in altri casi può ritenere più conveniente fare un confronto di prezzo o recarsi direttamente dalla propria Compagnia.

Lo stesso prodotto assicurativo, molteplici canali.

Source: RGI